Algor Cards

Concept map and summary LA DISCRIMINAZIONE SUL LAVORO

Concept Map

chiarafrancalacci

Edit available

Open in Editor

La discriminazione sul lavoro, che colpisce individui basandosi su età, sesso, razza, religione o orientamento sessuale, è un ostacolo all'equità professionale. Questa pratica ingiusta è proibita dalla Costituzione italiana e dallo Statuto dei lavoratori, che promuovono parità e uguaglianza. Le associazioni sindacali sono essenziali per contrastare la discriminazione e proteggere i diritti dei lavoratori.

Definizione e Classificazione della Discriminazione sul Lavoro

La discriminazione sul lavoro è un'azione o un comportamento che comporta un trattamento ingiusto o meno favorevole nei confronti di un individuo o di un gruppo di individui basato su caratteristiche personali protette quali età, genere, etnia, religione, disabilità, orientamento sessuale o identità di genere. Questa pratica è una grave violazione dei diritti umani e dei principi di uguaglianza e meritocrazia nel contesto lavorativo. La discriminazione può essere categorizzata in due tipi principali: diretta e indiretta. La discriminazione diretta si verifica quando una persona è trattata in modo sfavorevole in maniera esplicita e intenzionale a causa di una delle caratteristiche protette. La discriminazione indiretta, invece, si manifesta quando politiche, procedure o pratiche che sembrano neutrali hanno l'effetto di svantaggiare in modo sproporzionato membri di un particolare gruppo.

Normativa Italiana e Protezione contro la Discriminazione sul Lavoro

La legislazione italiana tutela i lavoratori dalla discriminazione attraverso una serie di norme e leggi. L'articolo 3 della Costituzione Italiana garantisce l'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali. L'articolo 15 dello Statuto dei lavoratori proibisce il licenziamento per motivi discriminatori, e la legge n. 300/1970 (Statuto dei lavoratori) insieme a normative successive, come il D.Lgs. 198/2006 (Codice delle pari opportunità), forniscono un quadro giuridico per prevenire e sanzionare la discriminazione sul lavoro. Queste leggi sono integrate da direttive europee e convenzioni internazionali che l'Italia ha ratificato, contribuendo a creare un ambiente di lavoro equo e rispettoso dei diritti fondamentali.

Show More

Want to create maps from your material?

Enter text, upload a photo, or audio to Algor. In a few seconds, Algorino will transform it into a conceptual map, summary, and much more!

Learn with Algor Education flashcards

Click on each card to learn more about the topic

00

Il trattamento ______ in ambito lavorativo può avvenire per motivi di ______, ______, ______, ______ o ______.

differenziato

età

sesso

razza

religione

orientamento sessuale

01

L'______ della ______ italiana proibisce ogni forma di ______ e afferma l'______ di tutti i cittadini.

articolo 3

Costituzione

discriminazione

uguaglianza

02

Discriminazione diretta

Trattamento sfavorevole verso una persona per caratteristiche personali.

Q&A

Here's a list of frequently asked questions on this topic

Can't find what you were looking for?

Search for a topic by entering a phrase or keyword

Feedback

What do you think about us?

Your name

Your email

Message